dipingere casa

Dipingere casa con colori di tendenza

DIPINGERE CASA CON COLORI DI TENDENZA significa cambiarne il volto, senza dover necessariamente spendere un occhio della testa (è ovvio, però, che questa cosa dipende da quale tecnica si decide di impiegare, la grandezza degli spazi da dipingere, il COSTO DELLA PITTURA A MQ che viene praticato nella vostra zona di residenza –che sono tutte voci che influiranno sul PREVENTIVO IMBIANCHINO, oppure, nel caso in cui optaste per il fai-da-te, che voi abbiate già a disposizione tutti gli attrezzi da imbianchino oppure dobbiate procurarveli).

Dipingere casa con colori di tendenza significa però anche dover trovare un opportuno equilibrio tra il gusto personale, la moda appunto, l’arredamento (compresi complementi, finiture, suppellettili), l’esposizione dell’appartamento alla luce.
Dipingere casa con colori di tendenza significa probabilmente, oggigiorno, parlare di un colore forse bistrattato, o che comunque vive di una serie di “pregiudizi”: il grigio!

COLORI PER LE CASE

Uno di questi pregiudizi è che, tra i colori per case moderne, il grigio sia un colore freddo e austero. E invece si tratta di una nuance molto versatile, capace di abbinarsi ottimamente sia a colori freddi che caldi, potenziandone gli effetti, e che è in grado di valorizzare gli arredamenti e le finiture.

Altro pregiudizio circa i colori per la casa è che il grigio possa sposarsi solo con lo stile contemporaneo, mentre in realtà anche con i colori pastello e con lo stile classico risolve alla perfezione il problema di come pitturare casa. Per non parlare poi dell’abbinamento col rustico, visto che il grigio si sposa bene, a seconda delle varie tonalità, con tutti i tipi di legno.

A proposito delle tonalità del grigio, è bene tenere presente che il grigio scuro è concesso solo per le case particolarmente luminose (e sarebbe comunque buna cosa riservalo ad un’unica parete, oppure ad una quinta, ai pilatri, insomma è sconsigliato abusarne!); qualora si abbia a che fare con ambienti bui sarebbe invece il caso di optare per un grigio perla, che con la sua lieve iridescenza contribuisce a rischiarare gli spazi).

Come accennato, tra i colori per casa il grigio è forse quello che maggiormente riesce a sostenere i colori accesi (dal rosso al verde, dal viola al blu). Eppure, esso riesce a rivitalizzare anche situazioni altrimenti destinate all’anonimato: si pensi ad un grigio intenso tendente al blu: pure se abbinato a pochi elementi d’arredo questi riescono comunque a risaltare rispetto allo sfondo, che se invece fosse bianco, li fagociterebbe.

Quindi, se scegliamo i colori per la tinteggiatura di casa in base alla funzione degli ambienti, potremmo dire che il grigio chiaro potrebbe essere riservato alla zona notte, dove potremmo abbinarlo (udite udite!) con il tortora per creare una testata del letto con spesse strisce verticali alternate tra i due colori; il grigio intenso lo si potrebbe optare per la cucina, soprattutto se questa fosse bianca, accendendo il tutto con suppellettili colorate o di legno; le sfumature perlacee potrebbero essere ideali per il soggiorno, soprattutto se il colore delle pareti è ripreso da quello del divano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *