Il salotto 2016: stili, proposte, idee e ultimissime tendenze

Il salotto 2016 si presenta in diversi stili: da quello classico che rievoca epoche passate a quello industrial, dal nature all’intramontabile mood vintage

Difficile definire il salotto 2016 con uno stile univoco. Come per gli anni passati, a seconda dei gusti, delle preferenza e dello stile della casa, il salotto sarà eclettico, declinato in diversi stili: dal vintage  a quello nature, da quello più spiccatamente classico al moderno. La palette cromatica spazia dai toni caldi a quelli più “ruvidi” e freddi del salotto industriale, che trasforma lo spazio in una vecchia fabbrica dimessa. Non manca lo charme e l’eleganza del salotto in stile classico, ispirato alla Francia d’altri tempi e nemmeno il forte richiamo alla natura. Ecco alcune proposte per arredare, con gusto e con un occhio sempre attento agli ultimissimi trend, la zona living.

Il salotto di ispirazione classica: lo charme francese

salotto-stile-francese

Salotto provenzale – Divano Mod. Provenza  (Foto da DI TRE ITALIA srl – Ditreitalia.com)

 

Il salotto ispirato al tempo passato si presenta con una sottile venatura aristocratica. Se nella stanza vi è il pavimento in cotto, decorazioni murali, è opportuno puntare su un arredo in bianco e rosa o in legno restaurato. “Basteranno” un divano ottocentesco, un tavolino con argenteria ( come ad esempio teiere) , una poltroncina, un altro tavolino posto in un angolo con raffinati portafotografie o ancora piccoli oggetti di valore  per rendere la zona adibita al relax  alla pari di un salotto francese d’altri tempi.

Dello stesso charme vanno scelte con cura le tende che possono essere ad esempio sontuose e lunghe fino a toccare il pavimento con mantovana e da prediligere in nuances chiare, in perfetta linea con l’arredo. Il salone, inoltre, può essere delimitato da porte a vetri, per far filtrare ulteriormente la luce. Molto apprezzato, sia per le cucine che per il salotto, è anche il gusto provenzale: credenze antiche con brocche e ceramiche decorate, fiori,  lampade o sedie  in ferro battuto, tappeti di corda per un gusto fresco e chic.

Salotto 2016: il vintage trionfa ancora e in tonalità più forti e più decise rispetto al 2015

salotto-stile-vintage

Salotto stile vintage

 

E dopo il salotto di ispirazione classica, ecco quello vintage. Si a colori decisi e più forti rispetto a quelli che hanno caratterizzato l’arredo dell’anno appena passato. Il soggiorno avrà una precisa parola d’ordine: dovrà ispirare allegria e benessere. Colori come il giallo limone e il blu elettrico sono tra i più richiesti. Ed ecco qualche pratico consiglio per creare un salotto vintage di successo: inserire una vecchia macchina da cucire o vecchia macchina da scrivere su una scrivania o ancora un orologio o un vecchio ferro da stiro ma anche un telefono anni Sessanta.

In una credenza lasciare intravedere vecchie stoviglie e ceramiche o ancora inserire nell’ambiente una vecchia poltrona stile anni Cinquanta o ancora una vecchia valigia, di quelle che i nostri nonni impiegavano per i lungi viaggi e trasformarla in un tavolino dal gusto retrò. Il vintage può essere, a seconda dei gusti, più o meno stravagante ed è importante avere un preciso periodo di riferimento: lo stile vintage degli anni Venti, infatti, è molto diverso da quello anni Sessanta e se si mixano troppo gli stili, si rischia di cadere nella disarmonia, il che comprometterebbe il risultato finale.

Il salotto industriale: ecco gli ultimi trend

salotto-industriale

Salotto industriale

 

Dal romantico al vintage, si passa all’industriale. Metallo e legno, colori forti, complementi d’arredo con ingranaggi bene in vista ( è il caso ad esempio degli orologi da parete) o ancora è possibile abbellire il salotto con quadri dal gusto retrò, magari che riportano alla mente vecchie locandine di film di successo dell’epoca prescelta, ad esempio quella del boom industriale degli anni Sessanta.

Il salotto industriale contempla anche complementi d’arredo vintage, come il divano, da scegliere in tonalità accese. Lo spazio circostante somiglia ad una vecchia fabbrica dismessa: ritroviamo i toni del grigio, texture forti, contrasti stridenti tra materiali e colori differenti. Un angolo della parete può essere sfruttato ricreando i mattoni con cui venivano costruite le vecchie fabbriche. Il salotto industriale appare più freddo di quello classico, ma mescolando saggiamente gli elementi giusti, si otterrà un effetto ugualmente accogliente.

La Natura predomina nel salotto 2016

salotto-nature

Salotto stile nature

 

Vintage, romantico, industriale ma anche “naturale”: la zona living diventa uno spazio caratterizzato da colori sobri, nuances pastello, motivi floreali. Si va dal verde bosco al lime, dal giallo canarino al grigio, passando per l’azzurro e il cobalto. Tende e tessuti sono chiari e leggeri, realizzati in tessuti naturali come cotone e lino o anche lana, mentre diversi punti luce dislocati all’interno dell’ambiente, come lampade o faretti, aiutano a rendere luminosa l’atmosfera anche di sera.

Tende e vasellame, oggetti d’arredo come centrotavola li ritroviamo nelle delicate nuances pastello. Si anche ai toni delicati del rosa, mentre per rinfrescare le pareti, scegliete il tortora. I colori, dunque, richiamo la terra, in tutte le sue sfumature ( dai colori freddi a quelli più caldi). Il salotto nature è funzionale e discreto. Non mancano elementi di grande pregio: mobili, come ad esempio tavolini, in cui siano ben visibili le venature lignee. Si anche ad oggetti in sughero, a quelli in pietra o in marmo. Ritorna anche la carta da parati, scelta ad esempio in delicati motivi floreali. E per finire, si anche a complementi d’arredo eco-friendly.

E tra le ultimissime novità…

sedia-a-dondolo

Sedia a dondolo M41 legno 84x54x96cm ~ noce seduta rattan
ACQUISTALA DA QUI >>
Perfette per ogni stile sono sedie o poltroncine a dondolo, sia dal gusto retrò che più spiccatamente moderno, cioè realizzate in materiali e tessuti di ultima generazione. Il 2016 vede anche il ritorno di tende, tovaglie e centrini in pizzo o merlettati, rivisitati in nuances spesso scostanti dalla tradizione e quindi in blu, verde o in colori più caldi. Sul tavolo del soggiorno, moderno e scuro, ad esempio, può essere abbinata una tovaglia in pizzo classico ed in questo caso la tenda può essere scelta nello stesso motivo della tovaglia. E’ importante però non esagerare, per non creare inutili accozzaglie di stili privi di senso.

carta-da-parati

Carta da parati in stile moderno, con motivi a onde tridimensionali, colore: bianco panna / argento, 70 x 840 cm
ACQUISTALA DA QUI >>
In linea di massima per arredare il salotto 2016 è importante puntare sull’essenzialità, sulla funzionalità e soprattutto sul minimal, che scongiura il rischio di cadere nell’eccesso. Il troppo storpia, meglio puntare su pochi elementi, ma che sappiano ricreare atmosfere calde ed accoglienti. Ritorna anche la carta da parati, sia in decori che richiamano ambienti naturali, sia in colori neutri, per un aspetto discreto e delicato.

Ritorna anche lo stile nordico che con le sue geometrie dal mood contemporaneo, i suoi mobili come ad esempio le pareti attrezzate in legno naturale, con la prevalenza del bianco e dei tessuti animalier per tende e tappeti, sembra conquistarci ancora.

televisore-parete-attrezzata

MOBILE DA SALOTTO PARETE ATTREZZATA COMPONIBILE
ACQUISTALO DA QUI >>
E il televisore, quale collocazione merita? Non solo al centro della sala, ma anche  in un angolo della parete attrezzata ad esempio, decisamente più nascosto, dunque, ma pur sempre in linea con il divano ( da posizionare di fronte o lungo la diagonale di divano o poltrone), badando che non vi siano riflessi sullo schermo tali da pregiudicarne la buona visione.

Variegate sono le proposte per arredare il salotto 2016, non credete?

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *