Pavimentazione e rivestimento bagni: colori e tendenze 2016

Pavimentazione e rivestimento bagni: ecco i colori, le combinazioni cromatiche, i motivi e le tendenze del 2016, dal pure white fino all’effetto legno

Pavimentazione e rivestimento bagni: il 2016 è un anno caratterizzato dal grande ritorno dei colori pieni accostati a cromie a contrasto. Ma non solo. Il lavabo e i sanitari abbracciano le romantiche, tenui e delicate nuance pastello.  Motivi fantasiosi geometrici, piastrelle di forma esagonale, finiture dalle texture più disparate arredano il bagno con classe e qualità. Ma è anche l’anno del pure-white, che dona alla stanza dedicata al benessere ed alla cura del corpo, un senso di leggerezza, freschezza, pulizia contribuendo anche a massimizzare gli spazi.

Il ritorno delle piastrelle esagonali e non solo: la stanza dedita al relax diventa “Nature”

Le piastrelle più scelte e più apprezzate per il loro effetto estetico di grande impatto visivo sono quelle esagonali, che danno vita a motivi oppure a disegni mai statici, ma che ricreano un senso di movimento e di tridimensionalità. Tra i colori ritroviamo bianco, nero, rosso, giallo, azzurro e grigio. Singolari sono le combinazioni in stile Optical Art ma oltre al colore, quest’anno, nell’ambito dell’interior design, ritroviamo anche forme e materiali “naturali” che ricreano un ambiente green anche in bagno. E’ possibile utilizzare il legno, combinato con il marmo oppure con la pietra, per dare vita a suggestive atmosfere che ricreano alla perfezione scenari naturalistici paradisiaci oppure in alternativa è possibile optare per listelli che richiamano le naturali venature del legno. E l’imitazione perfetta del legno va di pari passo con i progressi nell’ambito della tecnologia digitale. Alla ceramica, inoltre, da un pò di tempo, si affianca anche l’impiego delle resine, resistenti e dalle caratteristiche tecniche davvero interessanti.

tile-388851_1920

Il liscio e l’opaco si fondono insieme per ricreare ambienti di forte impatto visivo

E adesso, diamo uno sguardo alle pareti. Il 2016 vede il tronfo delle texture a contrasto: lucido e opaco, liscio e ruvido. Tutto ciò è in grado di ricreare suggestive atmosfere, attraverso un gioco di luci molto caratteristico ma non solo. Superfici lisce e granulose, combinate ad arte tra loro, ricreano scenari “rubati” a Madre Natura di forte impatto visivo: sembrerà di stare in una grotta del benessere oppure in una famosa SPA, soprattutto se si sceglie di arredare il bagno puntando, ad esempio, su docce a cascata, piante sospese, luci soffuse e cromie neutre e naturali.

bath-2192_1280

L’arredo diventa colorato, per spezzare la monotonia cromatica del bianco

In bagno l’arredo riveste un ruolo di primaria importanza. Oggi la tendenza va dal total white, simbolo di pulizia e di luminosità all’impiego dei sanitari “colorati”. Si va dal grigio dei piatti doccia, ai wc sospesi declinati in black and white. Il lucido appare oggi demodé, sostituito egregiamente dall’effetto polveroso e invecchiato del bagno declinato in Shabby Chic che rende i bagni romantici, eleganti e luminosi. La parola d’ordine è essenzialità e i bagni industrial style, che imitano nelle forme e nelle linee i loft industriali, rispondono adeguatamente a questa precisa esigenza di stile. Tra i colori ritroviamo oro, marrone e bianco e nuance chiare e delicate, come il rosa quarzo e l’azzurro serenity, eletti da Pantone colori dell’anno e che infondono calma, serenità, armonia. Tra le novità, inoltre, segnaliamo anche la presenza del capitonnè, dei sanitari ergonomici e tondeggianti, vasca e lavabo dal design vintage, mobili modulari ed altamente componibili, motivi d’ ispirazione Zen, volumi netti e definiti nel bagno d’ispirazione moderna.

Quest’anno, dunque, si registra il ritorno del classico e dello stile Nature, entrambi interpretati, sia nella pavimentazione che nel rivestimento del bagno ( oltre che nei complementi ed accessori d’arredo) da tonalità pastello tenui e delicate. Il bagno è curato nei minimi dettagli, diventando così la sala adibita al relax ed al rinnovo dei sensi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *