Arredamento cucina 2016: tradizione, innovazione ed ecosostenibilità

L’arredamento cucina 2016 si divincola tra forti connotazioni retrò ed accenti contemporanei. Tra innovazione e modernità la cucina vuole essere eco-friendly

L’ arredamento cucina del nuovo anno prevede l’impiego di materiali e di soluzioni pensate nel rispetto dell’ambiente e della natura. E’ eco-friendly ed ecosostenibile. Gli stili sono tra i più variegati e disparati e secondo le ultimissime tendenze, è pensata come uno spazio abitativo in linea con il salotto. La casa, così, diventa senza “barriere”. Ciò è volutamente creato dalla precisa scelta degli elementi decorativi, dei complementi d’arredo che richiamano fortemente la zona living e non solo. La cucina è urban, shabby chic o industrial chic, rustica e campagnola o ancora tradizionale, classica, ma decisamente rivisitata nei materiali, che sono dunque “rispettosi” dell’ambiente. Scopriamone di più.

La cucina ecosostenibile: qualità dei materiali utilizzati

La cucina diventa sempre più parte integrante della zona living. Lo spazio è aperto e perfettamente integrato con il salone. Tra gli ultimi trend spicca l’isola centrale: essa può essere impiegata sia come tavolo da pranzo che come base per preparare prelibatezze gastronomiche. La cucina tradizionale è tale nello stile, ma si reinventa diventando sempre più uno spazio aperto, estensione della zona living: forme, volumi e proporzioni risultano rivisitati sia per quanto riguarda la scelta dei materiali, come ad esempio legno, marmo, pietra che, a seconda degli stili, tendono a prevalere gli uni sugli altri, sia per quanto concerne la qualità di essi: i prodotti, infatti, sono riciclabili ed a emissione zero di formaldeide, sono lavabili e garantiscono una perfetta tenuta estetica e lunga durata nel tempo. A tal proposito, parlando di rispetto per l’ambiente, non possiamo evitare di citare Nolte Cucine, che da settembre 2010 produce cucine “green”.

51tTKQXcr0L[1]Mica decorations 976681 fiori, sospeso piante in vaso, multicolore

ACQUISTALA ONLINE >>
 

Per rendere ancora più “verde” il focolare domestico puntate sulle piante: avete mai optato per quelle “sospese”?

Arredamento cucina 2016: ritorno al passato e sguardo verso la contemporaneità

81AFPIoDlNL._SL1500_[1]Mobile Vetrina stile Shabby Chic in legno massello di Teak con finitura BIANCO decapé 2 ante 3 cassetti – Collezione NATURAL CHIC 2014

ACQUISTALO ONLINE >>
 

Ritorno al tempo che fu nelle linee, nella scelta dei colori e delle decorazioni, negli accessori, nelle finiture e negli elettrodomestici. Le cucine shabby chic, quelle dal gusto provenzale o la vintage ispirata ad una particolare epoca continueranno a riscuotere enorme successo. Il gusto retrò crea quell’armonia perfetta, quell’alchimia attraverso la precisa scelta delle cromie ( pastello per shabby chic…) , i mobili ripatinati o “ripescati” nei mercatini d’antiquariato, gli elementi decorativi tipici dell’epoca, gli oggetti di recupero, i materiali come il legno, la ceramica, il ferro battuto che ricreano una atmosfera molto romantica e suggestiva, che tanto ricorda le cucine di una volta.

Per quanto riguarda le pareti, via libera a vecchie travi e mattoncini, mentre per gli amanti del mood contemporaneo, ecco che si passa dal binomio bianco/nero a piastrelle colorate, perfette per lo stile minimal che è pulito, essenziale, asciutto, senza troppe pretese stilistiche. Oltre al black and white ed ai colori caldi, l’arredamento moderno prediligerà il blu elettrico. E le cucine industrial-chic? Come il bagno e il salotto, anche il focolare domestico assume sempre più i connotati di una vecchia fabbrica: elementi decorativi con ingranaggi ben in vista ( orologi o vecchi elettrodomestici), il grigio che richiama il cemento, per uno stile che si ispira fortemente ai loft della vecchia New York: acciaio, nero, grigio, marrone, legno chiaro, pietra, essenzialità, linearità sono soltanto alcune delle caratteristiche imprescindibili dell’industrial-chic!

Alternanza cromatica, piani e rifiniture a contrasto

ante-multicolore-cucinaSymbiosis, Scaffale a 2 ante per la cucina, Multicolore (Weiß / Rot)

ACQUISTALO ONLINE >>
 

Scegliere il colore del top è importante e si tratta di una scelta puramente estetica a cui si aggiungono altri elementi: sintonia con lo stile prescelto e con gli elementi dello spazio abitativo. Nelle cucine è possibile giocare con la netta alternanza tra basi e pensili, ad esempio optando per il top in nero e tutti gli altri elementi che compongono la cucina in bianco, o viceversa. Per quanto riguarda il top, il piano da lavoro oppure il tavolo da pranzo, è opportuno orientarsi su superfici lavabili e resistenti e stando alle ultimissime tendenze è possibile optare anche per marmo, pietra, legno o anche laminati di ultimissima generazione.

L’alternanza tra due diverse cromie può essere il filo conduttore per orientarsi ed arredare la zona living. Questa precisa scelta stilistica può essere adottata sia per quanto concerne i piani che le rifiniture. Si tratta di una soluzione molto apprezzata, perché permette di non restare intrappolati nei diktat degli ultimi trend, in quanto consente a tutti, anche a coloro che hanno gusti difficili, di trovare il giusto compromesso, la soluzione ideale alle proprie esigenze di arredo. E’ possibile giocare con tutti i colori, dando vita ad una cucina personalizzata e “disinvolta”.