Sedie, che passione! Design e tendenze per il 2016!

Sedie: ecco gli ultimissimi trend e come indirizzarsi nella scelta di quelle più rispondenti alle proprie esigenze estetiche e funzionali

Le sedie sono un elemento d’arredo che devono soddisfare precise esigenze estetiche ma anche pratiche. Devono essere confortevoli, ma nel contempo devono conquistare l’ospite ed essere in linea con lo stile dello spazio in cui vengono inserite, che sia il giardino, la cucina o il salone. Si va dalle creazioni in plastica o in metallo da quelle più classiche in legno massiccio e ferro battuto. Lo schienale odierno è ergonomico, perfetto per garantire una comoda seduta e le finiture oggi sono sempre più sofisticate, per garantire morbidezza e un forte senso di relax. Non tutte le sedie, pur rispondendo ai nostri criteri di bellezza e pur rifacendosi allo stile della casa, si adattano perfettamente a tutti gli spazi abitativi. Scopriamone di più!

Ogni sedia ha il suo stile: ecco come orientarsi nella scelta

Se lo stile del vostro spazio abitativo è tradizionale e classico, scegliete sedie in perfetta armonia con l’ambiente: intramontabili, dalle linee e dalle forme, dai decori e dai fregi che richiamano perfettamente ” i tempi che furono” in chiave rivisitata. Se il tavolo è moderno, potrete optare per sedie dalle nuance neutre e dalle linee “pulite”. Se la cucina è provenzale o shabby-chic, puntate su quelle in ferro battuto, perfette anche per il giardino, mentre, se si decide di optare per il legno, ricordate che, sia che siano state acquistate presso i  mercatini d’antiquariato, sia che siano di riproduzione, vanno invecchiate ad arte: devono apparire polverose e vissute; la vernice assume un aspetto “scrostato” e le tonalità pastello in cui verranno declinate dovranno richiamare il colore dei pensili della cucina e del tavolo.

sedia-ferro-battuto

Sedia in ferro nero H91cm cuscino bianco incluso arredamento esterno casa 06463
ACQUISTA ONLINE >>
 

Se la cucina o il soggiorno è rustico, le sedie sono in legno massiccio e insieme agli altri elementi di decoro ed ai complementi d’arredo creeranno una atmosfera piacevolmente accogliente. Per quanto riguarda i tessuti da prediligere per i cuscini, scegliete fantasie floreali o quadretti e fiocchi in linea con il gusto retrò o ancora a seconda dei gusti, si può scegliere la pelle, ecopelle o cuoio, ma ancora morbide imbottiture e schienali alti; bellissime sono anche le sedie con sedute in paglia. In linea con il mood contemporaneo, lasciatevi stupire da laccature proposte in colori fluo.

sedia-in-paglia

Sedia in legno massello colore noce seduta in paglia ristorante casa PAESANA
ACQUISTA ONLINE >>

Sedie e poltrone a dondolo: gli ultimi trend

La sedia a dondolo è un elemento dotato di grande charme che, sia che venga proposta in chiave moderna che classica, conferisce un allure romantica laddove venga inserita: studio, salone, cucina e camera da letto. Davvero singolare è quella che Patricia Urquola ha realizzato per Kartell che ha  declinato la classica Windsor in chiave contemporanea grazie all’utilizzo della plastica e del legno.

sedia-dondolo-kartell-comback

Kartell, Comback Sedia a dondolo, Colore: Nocciola
ACQUISTA ONLINE >>
 

Restando in tema di sedute, tra gli ultimissimi trend del 2016 vi segnaliamo non solo le sedie, ma anche le poltrone a dondolo. Proposte in diversi stili, dal tradizionale “rivisitato” al contemporaneo e in diverse varianti ( in pelle, in tessuto sfoderabile, con poggiatesta) vi proponiamo questa  in tessuto Patchwork e base metallizzata davvero originale e perfetta per dare un tocco di colore allo studio oppure alla zona living!

poltrona-dondolo-in-tessuto-patchwork

Poltrona Dondolo Patchwork
ACQUISTA ONLINE >>
 

Le poltrone a dondolo hanno una seduta più ampia della sedia, ma entrambe garantiscono comfort e relax!

Come orientarsi nella scelte delle sedie?

Per scegliere le sedie giuste, è necessario, al di là dei gusti e delle tendenze, riflettere su alcuni elementi, fra cui la collocazione di esse all’interno degli spazi interni o esterni ( ad esempio balcone,  terrazzo e giardino). Ci sono sedie che nascono per la zona living e non per la cucina, perché, ad esempio, realizzate in tessuti e in materiali che in cucina potrebbero danneggiarsi. Altre sono perfette per il giardino, altre ancora, essendo molto versatili, possono adattarsi tanto in studio quanto in cucina. Ecco alcune regole per non sbagliare:

  • in cucina, per il tavolo da pranzo, la sedia deve essere preferibilmente senza braccioli e con schienale non troppo alto. Ciò sia per una questione puramente estetica che pratica e funzionale ( le sedie devono permettere sia ai padroni di casa che agli ospiti di muoversi nello spazio con agilità);
  • scegliete tessuti antimacchia o materiali facilmente lavabili, come ad esempio plastica, metallo e legno per la cucina;
  • in salotto è possibile optare per soluzioni più “elaborate” ( schienali alti, imbottiture, braccioli);
  • se si decide di aggiungere alla penisola o isola in cucina degli sgabelli, è necessario che siano dotati di poggiapiedi e di schienale, per garantire un comodo appoggio;
  • per il giardino o comunque per la scelta delle sedute per esterni è necessario valutare l’ impermeabilità dei tessuti e dei materiali ( tra i più scelti figura il policarbonato);
  • per la camera dei più piccoli di casa: è possibile puntare sulle sedie con  ruote in plastica dai colori vivaci.

Per quanto riguarda la scelta dei materiali, la plastica conferisce alla sedia un aspetto “giovanile” e vivace, mentre il legno  e la paglia un aspetto più campagnolo, vissuto, tradizionale allo spazio abitativo. Il metallo è perfetto per arredare in stile industrial-chic. Le soluzioni odierne, però, riescono a combinare diversi elementi con risultati davvero eccellenti. Se il tavolo è in vetro, puntate su sedie trasparenti colorate per vivacizzare l’ambiente e dal momento che è ritornato alla ribalta il pure-white, scegliete sedie con finiture a contrasto metallizzato ( in acciaio o alluminio). Per spazi piccoli e ridotti, è importante scegliere quelle pieghevoli o comunque leggere e poco profonde, ma pur sempre comode.

Infine è possibile giocare con i contrasti cromatici tra sedie e tavolo: se quest’ultimo è in essenza chiara, ad esempio, è possibile optare per un colore più forte per quanto riguarda la scelte delle sedie. Per gli amanti del black and white, quale occasione migliore?