A ciascuno il suo letto, e tu quale scegli?

Il letto non è solo il posto dove normalmente riposiamo, è anche un complemento d’arredo con un bel ruolo di protagonista: è il re della camera da letto. Non ci si può quindi accontentare di un letto anonimo, ma bisogna sceglierlo con cura. Purtroppo molto spesso quando si va ad acquistare una camera da letto non sempre tutti i mobili corrispondono al nostro gusto. Può capitare che a conquistarci sia l’armadio, perché magari è molto ampio e con tanti ripiani, ma il letto ci lasci un po’ con un sorriso d’ordinanza ma niente entusiasmi. Delle volte capita il contrario, che il letto ci faccia letteralmente impazzire ma che il resto sia poco di carattere. Allora conviene acquistare pezzi singoli, il letto, del resto, merita tutto un discorso a parte. Bisogna anche considerare eventuali offerte materassi e approfittarne quando ci sono, quindi meglio prima acquistare questo e di conseguenza un letto piuttosto che il contrario.

Dicevamo quindi del letto. Ci sono tantissimi stili e tantissimi modelli, per tutte le tasche. Ma come rinunciare al fascino di un letto in ferro battuto? Romantico, seducente, ma anche sempre di moda. Può avere diverse forme e diverse lavorazioni, da quelle più complesse a quelle meno articolate, ma che danno comunque quel raffinato tocco di eleganza che tanto piace anche alle coppie più giovani. C’è poi il letto in legno. Di questo materiale possiamo davvero trovare di tutto e di più. Da quelli più classici, a quelli più semplici, in arte povera, o moderni, con linee semplici e geometriche, facile anche abbinarci il materasso perfetto, magari valutando prima delle offerte materassi del momento.

Quelli che invece non possono fare a meno di un certo stile baroccheggiante, potranno optare per i letti in legno con testata in velluto imbottito e con cornice con foglie d’acanto o simili. Cose davvero per pochi. Ancora più raffinato, ma per questo difficilissimo da abbinare al resto degli arredi è il letto a baldacchino, un letto principesco, ma che può essere una croce e delizia al contempo perché per pagare un’estetica davvero impeccabile, c’è di contro una certa difficoltà nel doverlo riassettare al mattino, e non tutti abbiamo uno stuolo di domestiche come si usava nei palazzi reali.

Ma in definitiva l’unica cosa che davvero conta è scegliere un letto che non stoni con il resto degli arredi, a meno che non si voglia puntare sul contrasto, ma che soprattutto sia comodo e ci faccia riposare bene. Prima di andare in un negozio senza avere le idee chiare, comunque, conviene fare una ricerca sul web, meglio se per immagini, anche per quanto riguarda le offerte materassi.

Come pulire il materasso memory foam dalla pipì

Prevenire è meglio che curare e mai frase fu più azzeccata se si tratta della pipì dei bambini sul materasso. Purtroppo però può capitare che questo piccolo incidente accada e allora come si puliscono dalle macchie di urina i materassi memory? Bisogna prestare particolare attenzione in questi casi perché purtroppo questa tipologia di materassi è un pochino più delicata rispetto a quelli tradizionali.

Prima di tutto vediamo cosa non fare assolutamente. Non dovete nemmeno pensare di poter pulire il materasso in memory con la Vaporella. Il calore, infatti, potrebbe danneggiarlo irrimediabilmente. Niente detergenti aggressivi, come la candeggina, si rischia di macchiare la foderatura. Ma allora vi starete chiedendo come si pulisce questo materasso? Ebbene, ci sono diversi metodi anche naturali che elimineranno sia la macchia d’urina che il suo odore, perché anche se le voci popolari dicono che la pipì dei bambini è come quella degli angeli, in realtà ha un odore sgradevole.

Allora un consiglio da prendere in considerazione è quello di nebulizzare sulla macchia con uno spruzzino un composto di acqua e aceto bianco, l’aceto rimuove i cattivi odori ed eliminerà la macchia. Se questa fosse ostinata, si potrà provare a smacchiare tamponando la zona macchiata con un batuffolo di cotone intriso di acqua ossigenata. Attenzione però a non strofinare perché potreste danneggiare la superficie. Altro suggerimento è quello di passare prima del sapone neutro a secco, poi sciacquare con un panno bagnato e in seguito nebulizzare l’aceto bianco e l’acqua.

Con questi accorgimenti la macchia dovrebbe venire via facilmente, soprattutto se la trattate subito. Un errore da non fare, infatti, è quello di lasciar seccare la macchia. In questo caso rimuoverla risulterà decisamente più difficile. Una volta eliminata la macchia, quindi, lasciate asciugare il materasso. Non asciugate con il phon perché il calore eccessivo potrebbe rovinare il materasso e, soprattutto, non strizzatelo in alcun modo.

La prossima volta però cercate di prevenire il danno. In realtà molto spesso i materassi in memory foam hanno un coprimaterasso con cerniera, quindi sfoderabile, che dovrebbe essere impermeabile, non toglietelo perché vi aiuterà a proteggerlo nel tempo, non solo dalle macchie accidentali di pipì, ma anche da quelle di sudore o di eventuali liquidi, come per esempio un succo o il latte se vi capita di fare una colazione a letto.

Se poi voleste essere del tutto sicuri di non macchiare il materasso, comprate un coprimaterasso impermeabile. Ce ne sono diversi in commercio e si trovano con vari prezzi a seconda del materiale, a partire da una sessantina di euro. Per approfondimenti http://it.tempur.com/perche-tempur/tempur-vs-memory-foam.html.

Materasso, in estate è più facile pulirlo

Molti non sanno che i materassi hanno bisogno di essere rinfrescati e puliti stagionalmente. Che siano in lattice o anche nei materiali più tecnologici, è sempre una buona norma igienica pulirli una o due volte l’anno, soprattutto in concomitanza dei cambi di stagione. La pulizia di un materasso matrimoniale, così come di uno (o più) singoli, può essere fatta con più facilità durante i mesi estivi. Questo perché se dovessimo bagnarlo asciugherà più rapidamente e non ci creerà alcun disagio. Diciamo che l’ideale sarebbe il mese di agosto dato che il caldo è ancora intenso e ci si sta avvicinando al cambio di stagione.

Un modo molto pratico per pulire il materasso e igienizzarlo efficacemente, eliminando anche gli acari, è utilizzare la vaporella. Mettiamo il materasso in posizione verticale su un lato e prima aspiriamo bene con una normale aspirapolvere, poi passiamo un abbondante gettito di vapore (possiamo vaporizzare con l’acqua anche dell’acqua ossigenata), facendo attenzione però a non bagnare eccessivamente la superficie. In ogni caso lasciamo asciugare bene ambo i lati una volta ultimata l’operazione. Se lo puliamo durante le ore più calde asciugherà più in fretta e non tratterrà l’umido.

Sono in tanti a pulire il proprio materasso matrimoniale con il bicarbonato. Questo prodotto efficace e naturale viene utilizzato di frequente per le pulizie domestiche, vediamo come applicarlo al nostro materasso. Se il materasso non presenta particolari macchie o sporco resistente, il bicarbonato può essere anche applicato a secco. Il modo migliore è quello di procedere con un lato per volta, stendendo il bicarbonato su tutta la superficie. Il tempo di posa è di circa un giorno per ogni lato, per cui è bene fare questo tipo di pulizia se si dispone di altri letti o di qualcuno che ci possa ospitare per una notte! Una volta ultimato il tempo di posa il bicarbonato si rimuove utilizzando un’aspirapolvere.

Se invece il materasso presentasse macchie ostinate o una superficie poco pulita, il bicarbonato potrà essere utilizzato in un composto con acqua. Sciogliamo un po’ d’acqua in abbondante bicarbonato, fino a ottenere una sorta di pappa che andremo ad applicare su ciascuna macchia con un panno in microfibra. Non andiamo a strofinare con troppo vigore per non rovinare il tessuto del materasso. Una volta finita la pulizia lasciamo asciugare senza ausilio di asciugacapelli, l’ideale sarebbe esporlo all’aria aperta e al sole, se fosse possibile.

Un ultimo consiglio è quello di pulire il materasso con aceto bianco e qualche goccia di limone, eccezionali per rimuovere le macchie più resistenti o di vecchia data. Per utilizzare questo metodo di pulizia del materasso si deve riempire un erogatore spray con acqua tiepida e una tazzina di aceto con un cucchiaio di limone. Lasciare asciugare.

Camera da letto piccola e poco spaziosa: consigli e idee per ottimizzare gli spazi

Camera da letto piccola: ecco su quali mobili e complementi d’arredo puntare per coniugare essenzialità, gusto, stile e funzionalità

La camera da letto è la stanza adibita al relax ed al riposo, quella in cui ci si ritrova, insieme al proprio partner, dopo una intensa giornata di lavoro. Arredarla al meglio è la parola d’ordine ma spesso può risultare una operazione molto difficile e dispendiosa, soprattutto se si vive in un piccolo appartamento e gli spazi sembrano angusti e troppo piccoli per contenere letto matrimoniale, cassettone, comodini, armadio e diversi complementi o accessori d’arredo utili a sistemare biancheria e tanto altro ancora. Se in uno dei nostri precedenti articoli, vi abbiamo illustrato le soluzioni più accattivanti e più convenienti per dare luce e vivacità ad un corridoio lungo e stretto, leggiamo insieme alcuni pratici e utili consigli per massimizzare lo spazio della stanza da letto.

Camera da letto piccola e poco spaziosa: ecco qualche utile consiglio. Partiamo dalla scelta dei mobili che…

Se la vostra camera è piccola e stretta, è necessario sfruttare le altezze. Se, infatti, il “cielo” è molto alto, è possibile optare per la costruzione di un piccolo soppalco, ove si potrà adibire una zona dedita, ad esempio allo studio e inserire piccoli ma comodi e spaziosi contenitori o mobiletti ove riporre il necessario ( ad esempio ceste contenenti biancheria, scarpe, etc). Per arredare una camera da letto di piccole dimensioni, è importante, prima di tutto, scegliere il letto. Oggi “vanno di gran moda” i cosiddetti letti contenitori, all’interno dei quali è possibile “nascondere” veramente di tutto: borse e bagagli, coperte, accessori, vestiario e tutto ciò che potrebbe risultare ingombrante. Leggiamone di più…

Cassettone, comodini, armadio e… tanto altro ancora per arredare una camera da letto… “piccola piccola”!

Il letto va posizionato al centro della stanza e i comodini, secondo questa disposizione, andrebbero posti ai lati del letto. E’ possibile optare anche per piccole mensole (mezzelune) sospese, in ferro battuto, dalle linee sinuose e tondeggianti o ancora è possibile optare anche per materiali come vetro e marmo ( in tal caso, si potrebbe puntare anche per un bellissimo letto classico in ferro battuto, che conferirà alla camera un aspetto vissuto e decisamente più classico). Per gli amanti delle linee moderne, invece, è possibile servirsi di materiali di ultimissima generazione, come il pexiglass, o materiali laccati lucidi o dalla texture opaca. L’armadio sarà invece ad ante scorrevoli. I più fortunati, che hanno ad esempio una nicchia all’interno della stanza, potranno scegliere di far realizzare delle mensole per creare una cabina armadio salvaspazio oppure se davvero non v’è posto per il guardaroba, non c’è da scoraggiarsi: ci sarà sempre spazio per un armadio a ponte.

Le camere da letto a ponte: salva-spazio, funzionali ed esteticamente importanti

http://ecx.images-amazon.com/images/I/419bsY0sSlL.jpg

Armadio ponte in larice bianco

ACQUISTALO ONLINE >>

A proposito degli armadi a ponte: le maggior parte delle camere da letto a ponte, sono altamente componibili e ciò per precise esigenze di spazio e di arredo. Grazie a questa soluzione, sarà possibile disporre di un guardaroba capiente e pratico anche in ambienti piuttosto “angusti”. Oltre agli armadi a ponte, esistono anche camere da letto concepite secondo tale struttura: esse si compongono di letto, armadio, vani contenitori, mensole e rappresentano, spesso, l’unica soluzione possibile.

Utili consigli per allungare, illuminare ed ampliare la camera da letto

Armadio con 2 ante scorrevoli a specchio, effetto rovere

ACQUISTALO ONLINE >>

Armadio ad ante scorrevoli oppure a ponte, letto contenitore, piccolo soppalco sfruttando l’altezza e … adesso vediamo un pò come illuminare la stanza! Optate per colori chiari o neutri. Le pareti possono essere tinteggiate ricorrendo a colori quali il bianco oppure quelli come il perla ed il grigio. Valutate la possibilità di applicare, magari in una sola zona della stanza, come ad esempio sopra la testiera del letto, carta da parati tridimensionale, che conferirà ulteriore profondità alla intera camera. Utilizzate gli specchi, magari optando per armadi ad ante scorrevoli con specchi in pexiglass, sicuri e confortevoli. Se amate i colori forti ed accesi, come il rosso, tinteggiate con queste cromie solo una porzione della camera per non rimpicciolire eccessivamente lo spazio circostante. Scegliete un unico quadro e non tanti piccoli quadretti da porre, ad esempio, sopra la testiera del letto.

Illuminazione e tinte neutre per massimizzare lo spazio

http://ecx.images-amazon.com/images/I/71Y3vDF3zGL._SL1500_.jpg

Brilliant Nerva 92603/81 – Piantana a 2 luci, E14, massimo 40 W, in metallo e carta di riso, colore: ferro/bianco/grigio

ACQUISTALA ONLINE >>

Per quanto riguarda l’illuminazione, meglio che non sia troppo forte, ma in grado di ricreare una atmosfera piacevole e nel contempo soft. In tal caso è possibile optare per faretti, che possono essere utilizzati anche per illuminare l’armadio ( si trovano soluzioni integrate), plafoniere invece dei classici lampadari. In alternativa è possibile comperare una lampada da terra. Anche per quanto riguarda tende, tappeti e coperte è preferibile puntare sui colori chiari e sulle decorazioni delicate: si al crema, rosa cipria, azzurro chiaro, giallo pallido e beige per gli amanti della tinta unita; motivi floreali, righe e riquadri per chi invece ama spezzare con le decorazioni. Ma non è tutto. E’ possibile aggiungere una nota di colore al piumone scelto in tonalità chiara o neutra giocando con cuscini dalle tinte vivaci, rompendo in questo modo la monotonia.

Infine un ultimo consiglio: meglio lasciare libero il pavimento, altrimenti correrete il rischio di rendere la stanza ancora più piccola. Puntate su un solo tappeto ed evitate tanti piccoli tappetini; ciò vale anche per eventuali pouf o piante. Queste ultime, ad esempio, potranno essere posizionate o su una mensola se lo spazio lo consente oppure potranno essere appese.

Camera da letto in shabby chic: preziosi consigli per arredarla con charme ed eleganza

Per un arredo creativo e nel contempo elegante e vissuto, la camera da letto in shabby chic è la soluzione ideale, ecco qualche prezioso suggerimento

Fiori, decorazioni, tenui nuances pastello, charme ed eleganza d’altri tempi: la camera da letto in shabby chic è la soluzione ideale sia che si debba rivoluzionare le forme piatte e lineari della stanza adibita al riposo che per scegliere lo stile d’arredo, che, in concomitanza con gli ultimissimi trend in fatto di interior design, rappresenta uno dei più scelti e preferiti. Il perché è presto rivelato. Le finiture shabby chic, con i suoi antichi volumi e decori, riportano indietro nel tempo. Quali gli elementi che non dovranno assolutamente mancare? I

l letto a baldacchino, poltroncine, la petineuse, comodini, cassettone e armadi ripatinati, oggetti d’epoca con patina in legno originale oppure porcellanati, paravento e tessuti come lino e cotone. E per finire, portacandele, appliques e corone floreali, cofanetti d’antiquariato e stencil e trompe l’oeil murali! Il tutto per un ambiente romantico e … shabby chic!

Shabby- chic e predilezione per il tempo che fu

camera-da-letto-shabby

Shabby chic è una delle tendenze per arredamento d’interni più apprezzate e più richieste da chi intende conferire alla propria camera da letto ( e non solo, anche cucina o all’intero appartamento) uno stile d’altri tempi. I complementi d’arredo, spesso acquistati nei mercatini dell’usato, vengono ripatinati con nuances chiare, tenui e delicate, come la vasta gamma dei pastelli: oltre al bianco ed al grigio, ritornati alla ribalta per la stanza da letto 2016,  ritroviamo l’avorio, il giallo, il verde, l’azzurro, il rosa cipria, il beige. E’ preferibile preservare l’anima dei mobili antichi e verniciare, con il classico aspetto polveroso del shabby chic, mobili d’imitazione o comunque moderni. Shabby significa usurato, invecchiato: all’arredo si conferisce un invecchiato romantico, elegante … in altre parole chic!

Quali mobili scegliere?

 

comodino-shabby

Comodino cassettiera camera da letto shabby chic bianco beige grigio pomelli cuore
ACQUISTALO ONLINE >>
 

Puntate su cassettone, comodini, armadi dalle linee e dalle forme non lineari e piatte e non dall’aspetto moderno. Puntate invece su mobili con intagli, intarsi e curve ( comode veneziane, divanetti o letti in stile Luigi XVI) ai quali sarà conferito un aspetto usurato: un classico del shabby chic è la vernice scrostata, le decorazioni floreali o gli elementi della natura ( ad esempio pettirossi o tralci di rose).Tra i tessuti spiccano pizzo e merletti, lana,  lino e cotone.

cassettone-shabby

Mobiletto in stile rustico con cassettiere e cestini per il bagno,cucina,corridoio e camera da letto
ACQUISTALO ONLINE >>
 

A tal proposito, per quanto riguarda la camera da letto, scegliete tessuti simili per le tende; copriletti o piumoni dai colori delicati e chiari, in linea con l’arredo; lenzuola e cuscini dai ricami antichi. In particolare, puntate sul punto croce, uncinetto e sul boutis. Quest’ultima tecnica, tra il quilting e il trapunto fiorentino, sembra riportarci in una casa dall’antico arredo provenzale. Quest’ultimo, in qualità di stile, è ritornato a “ripopolare” , con le sue originali ed eleganti soluzioni estetiche e funzionali, la cucina, la camera da letto, il bagno e le altre stanze della casa.

Altri accessori per una camera da letto declinata shabby chic

Gli accessori sono prevalentemente in legno,  ferro battuto o in ceramica. Sulla toiletta o petineuse, faranno la loro comparsa portagioie d’altritempi, pettini e spazzole, candele o abat-jour, bottigliette profumate. Il lampadario è bon ton, dallo stile classico e poetico; di norma è pendente e in grado di assicurare una buona luminosità all’ambiente. Per un’atmosfera ancora più retrò, è possibile scegliere, al posto del lampadario, delle lanterne a muro. Nulla è lasciato al caso: il letto è con baldacchino, anche se ciò non appare  una scelta obbligata, dal momento che lo stile shabby-chic è fortemente personalizzabile. Oltre all’armadio, al cassettone, ai comodini e perché no alla petineuse, è possibile inserire un divanetto in stile Belle Époque .

lampadario shabby

Amaranda Casa – LAMPADARIO IN FERRO 6 LUCI CON PENDAGLI in STILE SHABBY CM. 56X60H
ACQUISTALO ONLINE >>
 

E’ possibile, inoltre, sovrapporre tessuti di consistenza differente tra loro, per  amplificare la sensazione di candore e di morbidezza. Ma ancora. E’ originale personalizzare la camera aggiungendo o inserendo al posto di altri elementi un paravento,  una panchetta o un valigia antica, quest’ultima da posizionare ai piedi del letto e molto utile, ad esempio, per contenere la biancheria. Lo specchio, invece, va posto o sopra il cassettone o ancora in un angolo della stanza, come se fosse appoggiato alla parete  ( proprio come le camere da letto di una volta). E infine, il tappeto. Andrà a richiamare, nei motivi, gli elementi d’arredo, come ad esempio le decorazioni floreali murali o del mobilio oppure le tende. Potrà presentarsi in tinta unita, sempre in linea con l’arredo,  oppure potrà essere declinato in fiori e piccoli cuori ed essere rettangolare. Originale è anche quello circolare con ricami handmade.

panca-shabby

MY-Furniture BEAUMONT Panca lunga patinata stile Luigi XVI shabby chic intagliata a mano
ACQUISTALO ONLINE >>
 

Non resta che rinnovare la camera da letto puntando sullo shabby chic, non credete? E visitando le altre sezioni del nostro blog troverete altri preziosi suggerimenti, in linea con i trend del momento, per arredare con gusto, stile e personalità il proprio “nido d’amore”!

 

Letto Beliani in vera pelle dal design circolare abbinato ad un tappeto rettangolare

Arreda la propria casa con classe e con stile potendo scegliere tra oltre 100 mila prodotti comodamente online, senza dover girare per i negozi. Succede sul sito Amazon.it, il leader dell’e-commerce, che propone anche in Italia, a prezzi che sono molto interessanti, tantissimi complementi d’arredo e tante linee complete per la casa, dal soggiorno alla camera da letto e passando per l’ingresso ed il corridoio, il bagno, la cucina e la sala da pranzo. Ed ancora complementi d’arredo e linee complete per la cameretta dei ragazzi, per il proprio studio e per l’arredamento da giardino.

Oasi di pace con il letto Beliani in vera pelle dal design circolare

61AUvtP71hL._SL1000_[1]

Beliani – Letto in pelle bianco – 180×200 cm – LAVAL
ACQUISTALO DA QUI >>

Per esempio, attualmente per la camera da letto è possibile acquistare uno splendido letto della Beliani ad 899 euro, con la spedizione gratuita, rispetto al prezzo di listino che è di 1.199 euro e, quindi, con un risparmio che è del 25% ovverosia pari a ben 300 euro. Con il suo design circolare, con la sua forma armonica e con la qualità della vera pelle, il letto della Baliani in vendita su Amazon.it è ideale per chi vuole trasformare la camera da letto in una vera e propria oasi di pace. In questo modo, questo letto lussuoso permetterà di sperimentare un sonno pacifico e profondo. Il letto Beliani, che viene attualmente proposto con il 25% di sconto ad 899 euro, è il modello nero 16930 con un peso di 78 Kg e le dimensioni 210 x 172 x 40 cm.

Tappeto Beliani in pelle a piccoli rettangoli di cuoio bovino

tappeto-beliani

Beliani – Letto in pelle bianco – 180×200 cm – LAVAL
ACQUISTALO DA QUI >>

Si può abbinare al letto un bellissimo tappeto in pelle dal design originale 80x150cm che, venduto e spedito sempre da Beliani Italia, è attualmente proposto sul sito Amazon.it con uno sconto del 26%, ovverosia a 169 euro anziché 229 euro e con la spedizione che è anche in questo caso rigorosamente gratuita. Trattasi, nello specifico, del tappeto Beliani modello 23396 che è composto da una trama a piccoli rettangoli di cuoio bovino di diversi colori, dal bianco al nero e passando per il marrone.

Rivestito sul lato inferiore con feltro di lana, il tappeto rettangolare è costituito da pezzettini di cuoio che, leggermente diversi tra loro e cuciti a mano, fanno di ogni pezzo un pezzo unico per fare bella figura in camera dal letto fermo restando che trattasi di un tappeto che è ideale pure per arredare il soggiorno.

Letto Beliani e tappeto in pelle, le condizioni di vendita e garanzia

Per il letto come per il tappeto, Beliani offre una copertura di garanzia fino a 2 anni, e lo stesso dicasi per tutti gli altri prodotti. Inoltre, se desiderato dal cliente, sui prodotti è possibile estendere la garanzia portandola fino a 5 anni a fronte di un piccolo sovrapprezzo. I prodotti vengono spediti da Beliani Italia entro un massimo 14 giorni dopo aver ricevuto il pagamento, oppure in corrispondenza della data di consegna desiderata.

 

Idee per arredare una cameretta con stile e creatività

Le camerette dei bambini cambiano e si evolvono con il trascorrere del tempo. Le idee per arredare una cameretta sono differenti secondo l’età di chi vi deve abitare. Quando i bambini sono molto piccoli è opportuno scegliere mobili adeguati che possano garantire la massima sicurezza. Per arredare una cameretta con gusto soddisfacendo le esigenze dei bambini ci si può ispirare al mondo della fantasia. Simpatici animali, personaggi dei cartoni animati o dei fumetti, stelle e cuori possono essere i protagonisti dei tendaggi, della biancheria da letto e degli accessori.

Un’idea molto utile per arredare una cameretta è predisporre un angolo per la lettura e lo studio, composto da una scrivania con cassetti, una sedia confortevole ed una libreria che può anche essere sospesa. Qui, il piccolo ma anche il ragazzo già grande può dedicarsi ai compiti o ad altri svaghi, come per esempio usare il computer.

Camerette dedicate ai bambini

Per arredare una cameretta dedicata ai bambini in modo completo è opportuno sistemare una grande cesta o un mobiletto, preferibilmente chiuso, dove raccogliere tutti i giocattoli ed i pupazzi. In una cameretta accurata e confortevole bisogna posizionare uno specchio, preferibilmente infrangibile, con una cornice in tono con la restante mobilia. Una soluzione di grande effetto è decorare lo specchio e la cornice seguendo il proprio gusto personale, sfruttando per esempio le tecniche del decoupage. Per quanto riguarda i poster, i quadri e tutto ciò che va sulle pareti è bene che vengano sistemati in maniera armonica, evitando di sovraffollare alcune zone a discapito di altre.

Se si ha necessità di arredare una cameretta per due è opportuno considerare l’esigenza di scegliere dei letti sovrapposti che permettono di sfruttare al meglio lo spazio, senza mettere in pericolo la sicurezza di chi li utilizzerà. I letti a castello più recenti hanno linee moderne ed essenziali evidenziate dai colori brillanti ed allegri. Per ricreare uno stile country o classico è meglio sceglierli con simpatiche scale a chiocciola e di legno naturale. Una soluzione per arredare senza spendere eccessivamente è scegliere delle camerette a ponte, pratiche e molto belle. Ai piedi del letto si sistema uno scendiletto o un allegro tappeto morbido che rispetti lo stile di tutta la stanza; per i più grandi si adattano bene anche tappeti etnici da abbinare a pratici pouf o cuscini.

Camerette per adolescenti

Le idee per arredare una cameretta di adolescenti dovrebbero essere sempre concordate con loro, soprattutto in fatto di colori. Una stanza piccola diventa ariosa e ampia puntando su tonalità tenui e chiare, come il crema ed il bianco che possono essere abbinate all’avorio o al perla. E’ frequente che i ragazzi più grandi chiedano il televisore per il quale è necessario avere un mobiletto ad hoc, preferibilmente dotato di ruote, così da spostarlo facilmente e di una mensola dove poter sistemare il telecomando ed altri piccoli oggetti.

L’arredamento creativo di una cameretta passa, anche, dalla scelta delle tende e dei bastoni. Per i più piccoli in commercio si trovano bastoni, di colorazioni e materiali vari, che terminano con decorazioni deliziose, come macchinine o animaletti; altrettanto imperdibili i ferma tenda colorati a forma di farfalla, bottone o romantico cuore.

I comodini nelle camere da letto in linea con i propri desideri

L’arredamento basilare di una camera da letto prevede la presenza di un armadio e di due comodini. I comodini nelle camere da letto svolgono delle funzioni fondamentali perché, oltre a fungere da punto di appoggio per l’abat jour, nei cassetti possono ospitare biancheria o altri oggetti di uso comune. Inoltre, contribuiscono allo stile dell’ambiente, rendendolo confortevole e curato.

I comodini dovrebbero essere scelti soltanto dopo aver deciso le dimensioni del letto e dell’armadio, tenendo conto anche dell’ingombro determinato dall’apertura delle ante. Se la stanza da letto è particolarmente piccola, una buona soluzione è ricorrere alle ante scorrevoli. Un dettaglio molto importante riguarda l’altezza del letto, compreso di materasso, che dovrebbe essere sempre maggiore rispetto a quella dei comodini. I comodini nelle camere da letto possono essere classici, moderni o retrò indipendentemente dallo stile del resto della mobilia. Inserire un complemento differente consente di avere un effetto stupore e asimmetrico di grande attualità.

Comodini alternativi per sfruttare tutti gli spazi

Per venire incontro alle esigenze di chi deve sfruttare tutti gli spazi o di chi preferisce comodini alternativi, l’industria del mobile propone bellissimi comodini sospesi, alcuni dei quali dotati di cassetti. Realizzati in materiali vari, compreso il ferro, sono una delle tendenze del momento perché uniscono design e praticità. I colori dei comodini nelle camere da letto devono essere in accordo con le pareti, il pavimento e gli armadi ma anche gli scendiletto. Nelle stanze da letto più spaziose i comodini possono essere grandi ed importanti mentre in ambienti piccoli è preferibile optare per modelli semplici, poco elaborati e di colori chiari o neutri.

Se si desidera una stanza da letto classica, il consiglio è di optare per modelli bombati di legno con finitura opaca mentre per un arredamento più attuale si possono scegliere pezzi unici perché creati con materiali di riciclo o perché di alto design. Sono tante le proposte dove lo stile classico viene reinventato ed ammodernato, grazie a piccoli dettagli, come per esempio le maniglie che possono avere forme inusuali, come piccoli boccioli anche in versione gioiello. I comodini nelle camere da letto dei bambini possono avere linee semplici e lineari e di materiali resistenti ed antigraffio. E’ anche possibile valutare l’ipotesi di acquistare due comodini diversi l’uno dall’altro sia per colori che per estetica, perfetti per chi ama le soluzioni alternative e di rottura.

Comodini da rifinire secondo il proprio gusto personale

I comodini nelle camere da letto possono rinnovare, con una spesa contenuta, l’intero ambiente rendendolo non soltanto più bello ma anche creativo. In commercio si trovano dei comodini da rifinire secondo il proprio gusto personale perché si può scegliere la finitura, i colori, le eventuali decorazioni e la tipologia delle maniglie. Un’alternativa ai comodini di produzione industriale sono realizzati dagli artigiani che, non di rado, li propongono in legno massello, per esempio di ciliegio, con decorazioni di fantasia o ispirate alla tradizione locale.

Per completare l’arredamento della zona notte bisogna valutare la scelta di una cassettiera o di un comò, che non per forza deve essere dello stesso stile. Un effetto ricercato ed elegante può essere raggiunto inserendo una cassettiera in stile shabby chic o classica fra comodini moderni, anche d’avanguardia.

Camera da letto moderna: gli ultimi trend per un dolce riposo

La camera da letto è la stanza del riposo e della pace dei sensi. Dopo una frenetica giornata di lavoro, perdersi nel proprio letto accanto alla persona amata è la soluzione più giusta. Ed è molto importante arredare in maniera accogliente questo spazio e per i più “modaioli” con un occhio sempre attento e vigile alle ultimissime tendenze. A seconda dei gusti e delle preferenze e in linea con lo stile generale della casa, è possibile puntare sul classico oppure sul moderno oppure mixando sapientemente i due differenti stili.

A differenza di quanto accadeva in passato, la camera da letto oggi tende a diventare uno spazio sempre più ampio, pronta ad arricchirsi di elementi impensabili fino a qualche decennio fa, come bagno in vista fornito di vasca idromassaggio, libreria o ancora ampie cabine armadio, angolo bar e zona musica. La camera da letto diventa una vera e propria zona notte e tende quasi ad imitare la camera lussuosa di un albergo.

Camera da letto moderna per il massimo del relax e del comfort

Dal momento che è una stanza dedita alla conciliazione del sonno, è importante puntare su cromie in grado di trasmettere relax e comfort. Sì anche ai quadri astratti e onirici ed ai colori come il grigio chiaro e l’azzurro, che benché freddi, si dice aiutino a conciliare il riposo. Perfetto anche l’accostamento tra colori decisi come il rosso e arredi dalle linee semplici e senza particolari pretese. Il nero e il bianco non passano mai di moda, mentre il blu è il colore ideale per definire quegli spazi dediti al riposo, dal momento che riesce ad abbassare la tensione emotiva ed a regalare sensazioni di calma, pace e relax. Si anche anche al grigio neutro ed al verde oliva, quest’ultimo accostato con color panna o champagne. La camera da letto, inoltre, deve essere accogliente e funzionale: i letti stessi possono trasformarsi, in poche mosse, in contenitori molto pratici per “custodire” la biancheria.

Puntate su un letto a base rotonda o tondeggiante anziché sul classico rettangolo: non sbaglierete di certo se il vostro sogno è quello di avere una camera da letto in linea con gli ultimissimi trend. E se invece si preferisce puntare sul legno? Il rovere sbiancato e il wengé faranno al caso vostro. Perfette sono anche le superfici laccate o trasparenti per dare luce alla camera. E arredando moderno, quali tessuti prediligere? Se pizzi e ricami si sposano alla perfezione con un arredamento di tipo classico, tendaggi in nuances pastello, il lino e la seta rappresentano i tessuti ideali per lo stile moderno. La seta, in particolare, con la sua gradevole sensazione di movimento, riesce a rendere meno piatte e più “sinuose” le linee dell’arredamento moderno.

Camere da letto con armadi e pareti attrezzate

Ogni accessorio va dunque scelto con accuratezza e meticolosità. Lo spazio va personalizzato con cura. Si all’armadio con ante scorrevoli che aiuta ad ottimizzare lo spazio che può essere arricchito da specchi che aiutano a rendere l’ambiente ancora più spazioso e luminoso. A seconda dei gusti e delle esigenze, si possono “eliminare” comodini e cassettone e optare per una parete attrezzata.

A differenza dei comodini classici, che sono alti e stretti, quelli moderni hanno base più larga, sono bassi e possono essere addirittura attaccati alla parete a mo’ di mensola. E infine le abat-jour: puntate su quelle ad effetto metallico in linea con i colori della stanza, mentre per quanto riguarda gli specchi si a quelli con cornici dalle superfici pulite, essenziali e dalle linee minimal.